Indicazioni

Necessità di stabilizzazione della colonna in esito a chirurgia vertebrale, artrosi, osteoporosi, fratture della colonna e/o ernie discali nel tratto D7-L2 senza compromissione della componente nervosa, scoliosi dell’adulto in presenza di dolore.

Rivolgiti al tuo medico di fiducia per un parere clinico e per sapere se questa soluzione innovativa può essere adatta per te.

Caratteristiche tecniche

Il dispositivo viene realizzato a partire da una scansione laser sicura e non invasiva del tronco e del bacino del paziente (Fig. 1), ottenendo informazioni più precise rispetto ad una misurazione manuale e riducendo i rischi di mobilizzazione eccessiva che si corrono eseguendo un eventuale calco gessato.

Il busto è realizzato con un materiale innovativo estremamente leggero, confortevole e lavabile ed è in grado di sostenere la colonna grazie ad una struttura interna in lega leggera (Fig. 2) ed è specificatamente costruito su misura per avvolgere in maniera comoda ed efficace il tronco ed il bacino e per rispondere alle specifiche esigenze cliniche di ogni persona.

In caso di interessamento della parte alta della colonna il busto prevede un appoggio sternale (Fig.3) altrimenti rimane basso interessando l’addome e la zona lombo-sacrale (Fig.4).

 

La chiusura del busto è sempre anteriore o al più laterale (in caso di curve della colonna) con cinturini a velcro così da rendere autonomo il paziente e facilitarlo nell’applicazione /rimozione quotidiana.

Un dispositivo così congegnato coniuga sostegno, comodità e leggerezza costituendo una significativa evoluzione rispetto ai tradizionali busti in stoffa ed ai classici corsetti univalva in termoplastico a tutto vantaggio della compliance del paziente.

Codici ISO

06.03.18.033  Corsetto statico equilibrato morbido

Contattaci per maggiori informazioni su ""