Indicazioni

Trattamento delle paralisi cerebrali infantili (diplegie, emiplegie) e di tutte quelle patologie neuromuscolari ove sia necessario ridurre l’ipertono o una reazione muscolo – scheletrica eccessiva causati da mancanza di propriocettività, deficit nella coordinazione di movimenti muscolari e nell’equilibrio, instabilità meccanica.

Caratteristiche tecniche

GENERALI  

Questa tipologia di ortesi ha lo scopo di rimettere il piede nei rapporti anatomici tenendo in particolare considerazione l’aspetto neurosensoriale soprattutto in quei bambini che, soffrendo di deficit tattile propriocettivo, non hanno un buon feedback di collocazione del piede e quindi del corpo nello spazio. A tal fine, opportuni appoggi collocati sul plantare migliorano la coordinazione tra funzione propriocettiva e attività muscolare mirata, favorendo la capacità di regolare e organizzare la sensorialità richiesta dall’ambiente.

Codici ISO

L’ortesi T1 è un plantare che basa la propria azione biomeccanica sostanzialmente sugli appoggi neurosensoriali che modulano la tensione muscolare. Trovano applicazione in tutti quei soggetti che conservano un discreto controllo del retropiede. Il materiale impiegato per la realizzazione del plantare è veolene con appoggi in sugherite.L’ortesi T1 è un plantare che basa la propria azione biomeccanica sostanzialmente sugli appoggi neurosensoriali che modulano la tensione muscolare. Trovano applicazione in tutti quei soggetti che conservano un discreto controllo del retropiede. Il materiale impiegato per la realizzazione del plantare è veolene con appoggi in sugherite.

Il dispositivo è indentificato con i seguenti codici ISO:

06.12.03.054      Plantare Nancy Hilton T1, (18 – 33)

06.12.03.057      Plantare Nancy Hilton T1, (34 – 46)

 

Codici ISO

L’ortesi T2 è un plantare che arriva fin sotto i malleoli e rimane aperta sul collo piede. Viene applicata quando si vuole stabilizzare meglio il retropiede rispetto al plantare T1.L’ortesi T2 è un plantare che arriva fin sotto i malleoli e rimane aperta sul collo piede. Viene applicata quando si vuole stabilizzare meglio il retropiede rispetto al plantare T1

.Il dispositivo è indentificato con i seguenti codici ISO:

06.12.03.060     Plantare Nancy Hilton T2, (24 – 33)

06.12.03.063      Plantare Nancy Hilton T2, (34 – 46)

 

Codici ISO

L’ortesi T3*  è un tutore aperto sul collo piede e include i malleoli, su cui sono presenti opportune imbottiture per evitare punti di iperpressione e conseguenti ulcerazioni sulle salienze ossee. Viene impiegato quando è richiesto il contenimento dell’articolazione tibio – tarsica, è realizzato in polipropilene dello spessore di 2mm.L’ortesi T3*  è un tutore aperto sul collo piede e include i malleoli, su cui sono presenti opportune imbottiture per evitare punti di iperpressione e conseguenti ulcerazioni sulle salienze ossee. Viene impiegato quando è richiesto il contenimento dell’articolazione tibio – tarsica, è realizzato in polipropilene dello spessore di 2mm.Il dispositivo è indentificato con i seguenti codici ISO:

06.12.06.012          Tutore Nancy Hilton T3, caviglia piede con apertura dorsale

 06.12.03.042         Plantare su calco con spinte propriocettive (parte integrante del tutore)

06.12.18.214           Rivestimento interno

 

Codici ISO

L’ortesi T4*  è un tutore che include sempre i malleoli ma, rispetto alla T3, avvolge anche il collo piede in modo da bloccare tutto il complesso dell’articolazione malleolare.L’ortesi T4*  è un tutore che include sempre i malleoli ma, rispetto alla T3, avvolge anche il collo piede in modo da bloccare tutto il complesso dell’articolazione malleolare.Il dispositivo è indentificato con i seguenti codici ISO:

06.12.06.012          Tutore Nancy Hilton T4, caviglia piede avvolgente dorsale

06.12.03.042          Plantare su calco con spinte propriocettive (parte integrante del tutore)

06.12.18.214           Rivestimento interno

06.12.18.229          Cuscinetto di contenzione

 

Codici ISO

L’ortesi T5* è un tutore avvolgente realizzato tramite rilevamento del calco gessato e viene impiegato quando oltre alla necessità di stabilizzare completamente l’articolazione di caviglia, sia necessaria una leva che trasmetta l’azione stabilizzante dinamica del tutore fin sotto il ginocchio. L’ortesi T5 è un tutore avvolgente realizzato tramite rilevamento del calco gessato e viene impiegato quando oltre alla necessità di stabilizzare completamente l’articolazione di caviglia, sia necessaria una leva che trasmetta l’azione stabilizzante dinamica del tutore fin sotto il ginocchio. E’ realizzata in polipropilene dello spessore di 2 mm. Viene resa solidale al segmento d’arto del paziente tramite cinturini a velcro e va inserita all’interno di apposite calzature di rivestimento
Il dispositivo è indentificato con i seguenti codici ISO:

06.12.06.012          Tutore Nancy Hilton T5, gamba piede avvolgente

06.12.03.042          Plantare su calco con spinte propriocettive (parte integrante del tutore)

06.12.18.214           Rivestimento interno

06.12.18.229           Cuscinetto di contenzione

 

 

* N.B. in presenza di piede equino è indispensabile l’applicazione del

06.12.18.319         Rialzo esterno di compenso all’equinismo

Questo dispositivo è adatto alle zone:

Contattaci per maggiori informazioni su "8E(1,2,3,4) Tutore dinamico Nancy Hilton"